Contributi Enbisit

GUIDA ALLE PRESTAZIONI

GUIDA ALLE PRESTAZIONI

Condizioni generali per poter beneficiare dei sussidi

Beneficiari
Sono beneficiari dei sussidi i dipendenti e le relative aziende che applicano il CCNL per i dipendenti delle Agenzie di Sicurezza Sussidiaria Non Armata e degli Istituti Investigativi (Controllo Attività Spettacolo – Intrattenimento – Commerciali – Fieristiche – Servizi di Accoglienza – Guardiania – Monitoraggio Aree) rinnovato il 16/04/2014 pariteticamente da:
– A.I.S.S. (Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria);
– Confederazione Federterziario (Federazione Italiana del Terziario, dei Servizi, del Lavoro Autonomo, della Piccola Impresa Industriale, Commerciale e Artigiana);
– Confimea (Confederazione delle Confederazioni Italiane dell’Impresa e Artigianato);
– CFC-Confederazione Federterziario Confimea (Rete d’Impresa);
– UGL SICUREZZA CIVILE (Unione Generale del Lavoro).

Lavoratori
I sussidi sono rivolti ai dipendenti, titolari di rapporti di lavoro in corso di esecuzione al momento della presentazione della domanda, a tempo determinato o indeterminato sia full time che part time.
I lavoratori acquisiscono il diritto ad ottenere i sussidi se nei 12 mesi precedenti la data di inoltro della domanda dimostrano di aver versato i contributi all’Ente Bilaterale ENBISIT per almeno n°6 mensilità anche non consecutive. Durante l’anno solare un lavoratore può ottenere al massimo n°2 tipologie di sussidi (la presente disposizione limitativa non viene applicata alla voce “assistenza figli diversamente abili”).

Aziende
Le aziende per potere beneficiare delle prestazioni assistenziali devono applicare integralmente il CCNL suddetto ed essere in regola con i versamenti dei contributi all’Ente Bilaterale ENBISIT nonché della quota associativa annuale all’AISS.

Termini di presentazione delle domande
Per poter beneficiare dei sussidi aziende e lavoratori devono presentare apposita domanda compilando i moduli disponibili sul sito www.enbisit.it. La domanda debitamente sottoscritta e corredata con la documentazione richiesta nella stessa deve essere fatta pervenire tramite raccomandata con r/r alla Segreteria Tecnica dell’Ente Bilaterale ENBISIT presso FEDERTERZIARIO, Via Cesare Beccaria n. 16, 00196 Roma entro i termini perentori previsti per ciascuna prestazione.

AVVERTENZE:
– l’Ente, a suo insindacabile giudizio, potrà in qualsiasi momento sospendere, modificare o annullare l’erogazione dei sussidi, in relazione agli impegni di spesa che saranno valutati compatibilmente con le disponibilità economiche dell’Ente; in ogni caso il sussidio verrà assegnato in base al numero di protocollo e fino ad esaurimento fondo; le domande “non accolte” per mancanza di fondi saranno inserite in una graduatoria valida per l’intero esercizio di competenza, al fine di assegnare eventuali risorse finanziarie residue;
– le domande dovranno essere completate in ogni loro parte, firmate e complete di allegati richiesti;
– la firma dovrà essere posta in originale;
– non verranno accettate richieste via fax o incomplete o non rispondenti o che pervengono fuori del termine stabilito;
– non verranno inoltre accettate domande che negano il consenso del trattamento dei dati. In tal caso la pratica non è ricevibile e verrà conservata a ns. cura per il tempo previsto dalle norme civilistiche e fiscali. La documentazione contenente i dati personali potrà essere distrutta attraverso il normale servizio rifiuti cittadino.
– le domande vanno spedite tramite posta r/r alla Segreteria Tecnica dell’Ente Bilaterale ENBISIT presso FEDERTERZIARIO, Via Cesare Beccaria n. 16, 00196 ROMA;
– le domande verranno analizzate dalla Commissione Paritetica istituita presso l’Ente Bilaterale ENBISIT e liquidate, di norma, entro 120 giorni dalla data di presentazione;
– l’accertamento di false dichiarazioni comporterà il recupero delle somme in tutto o in parte indebitamente percepite, maggiorate degli interessi legali, senza pregiudizio per le eventuali azioni penali nei casi di più rilevanti gravità.

LAVORATORE

Sussidi a favore delle lavoratrici e dei lavoratori iscritti all’Ente Bilaterale ENBISIT

Ricordiamo che le presenti richieste devono essere inviate entro 60 giorni dalla data della fattura o ricevuta fiscale allegando relativo pagamento e spedite a mezzo raccomandata con r/r all’ente di competenza compilate e completate in ogni parte anche dell’informativa ex art. 13 D.Lgs. 196/2003 per il trattamento di dati personali e sensibili. Qualsiasi reclamo nei confronti dell’Ente Bilaterale sulla non rispondenza delle somme corrisposte e sulla mancata liquidazione in tutto o in parte delle somme stesse, deve essere presentato per iscritto dal dipendente entro 30 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di accoglimento o rifiuto della pratica a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno.

L1) Assistenza per figli disabili
Sarà riconosciuto un contributo annuo ai lavoratori i cui figli disabili non hanno esercitato attività lavorativa nell’anno a cui si riferisce il contributo, quale concorso nelle spese per l’assistenza a figli disabili, pari ad € 150,00 per invalidità riconosciuta tra il 66% ed il 99% ed € 250,00 per invalidità riconosciuta pari al 100%.
Il rimborso sarà concesso a un solo genitore.
Per usufruire del rimborso l’azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
Il richiedente dichiarerà che il suddetto disabile è convivente e a carico del nucleo familiare, in quanto non supera il limite fiscale di legge (€ 2.840,51 lordi) nell’anno a cui si riferisce il contributo.
La domanda deve essere inoltrata entro il 31/12 dell’anno a cui si riferisce il contributo mediante la compilazione della modulistica L1_FIGLI DISABILI e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L2) Spese “libri di testo” per i figli dei lavoratori
Ai lavoratori i cui figli (purché non beneficiari di altre borse di studio o contributi regionali o statali) frequentino corsi di scuola secondaria di secondo grado, universitaria e di qualificazione professionale statale o legalmente riconosciuta, della durata minima di tre anni, sarà riconosciuto, a un solo genitore, un contributo annuo per un massimo di cinque anni di:
1) € 100,00 ai lavoratori con un indicatore reddituale famigliare (ISEE) fino a 20.000,00 euro;
2) € 50,00 ai lavoratori con indicatore reddituale famigliare (ISEE) oltre i 20.000,00 euro,
quale concorso spese per l’acquisto dei testi scolastici.
Per aver diritto al rimborso l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con i versamenti delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda dovrà essere inoltrata entro 60 giorni dalla data della fattura o ricevuta fiscale mediante la compilazione della modulistica L2_LIBRI TESTO FIGLI e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L3) Spese “libri di testo” ai lavoratori
Ai lavoratori studenti (purché non beneficiari di altre borse di studio o contributi regionali o statali) che frequentino corsi di scuola secondaria di secondo grado, universitaria e di qualificazione professionale statale o legalmente riconosciuta, della durata minima di tre anni, sarà riconosciuto un contributo annuo di € 200,00, per un massimo di cinque anni, quale concorso spese per l’acquisto dei testi scolastici.
Per aver diritto al rimborso l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con i versamenti delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda dovrà essere inoltrata entro 60 giorni dalla data della fattura o ricevuta fiscale mediante la compilazione della modulistica L3_LIBRI TESTO LAVORATORI e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L4) Sussidio straordinario ai dipendenti in malattia oltre il 180° giorno
Ai lavoratori che intendano beneficiare di quanto disciplinato dall’art. 86 CCNL (proroga dell’astensione dal lavoro per un periodo massimo di 4 mesi dal 180° giorno di malattia), viene erogato un sussidio proporzionale al periodo di aspettativa e all’orario di lavoro dei contratti individuali, per un importo massimo di € 500,00.
Per usufruire del sussidio l’azienda e il/la dipendente devono essere in regola con il versamento delle quote contributive ed associative nei sei mesi antecedenti l’inizio dell’aspettativa.
La domanda dovrà essere inoltrata contestualmente alla richiesta dell’aspettativa di cui all’art. 86 del CCNL e quindi prima della maturazione del comporto, mediante la compilazione della modulistica L4_MALATTIA e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L5) Concorso spese “Asili Nido”
Sarà riconosciuto ad un solo genitore un contributo annuo massimo pari a:
1) € 150,00 ai lavoratori con indicatore reddituale famigliare (ISEE) fino al 20.000,00 euro.
2) € 100,00 ai lavoratori con un indicatore reddituale famigliare oltre i 20.000,00.
quale concorso spese per la frequenza dei figli dei lavoratori agli Asili Nido comunali o privati.
Per usufruire del rimborso l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere inoltrata entro 60 giorni dalla data della fattura o ricevuta fiscale mediante la compilazione della modulistica L5_ASILI NIDO e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L6) Aspettativa per gravi motivi familiari
Sussidio a favore dei lavoratori assunti in aziende del settore Agenzie di Sicurezza Sussidiaria Non Armata e degli Istituti Investigativi che abbiano ottenuto da parte dell’azienda un periodo di aspettativa non retribuita di durata non inferiore a un mese e non superiore a sei mesi per gravi e comprovati motivi familiari. L’importo erogato per ogni mancata giornata lavorativa è pari a € 5,00.
Il presente sussidio non potrà essere richiesto dai dipendenti in aspettativa per malattia di cui all’art. 86 del CCNL.
Per usufruire del sussidio l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere inoltrata mediante la compilazione della modulistica L6_ASPETTATIVA PER MOTIVI FAMILIARI e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L7) Borse di studio figli scuola secondaria di II° grado
L’Ente Bilaterale riconosce dieci borse di studio del valore di € 250,00 ciascuna, a figli di lavoratori che al termine del percorso di istruzione quinquennale superano l’esame di maturità con voto finale pari o superiore ad 80/100.
Nel caso che entrambi i genitori figurino come dipendenti in aziende del settore, la domanda può essere inoltrata esclusivamente da uno solo di essi.
In caso di domande superiori a dieci fa fede l’ordine temporale di presentazione.
Per usufruire del sussidio l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere inoltrata mediante la compilazione della modulistica L7_BORSE DI STUDIO e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L8) Iscrizione figli agli istituti scolastici ed università
Sussidio una tantum a favore dei lavoratori che sostengono i costi dell’iscrizione dei figli al primo anno della scuola secondaria di primo e secondo grado e al primo anno di università.
Nel caso che entrambi i genitori figurino come dipendenti in aziende del settore, la domanda può essere inoltrata esclusivamente da uno solo di essi.
Il contributo è concesso nelle seguenti modalità:
1) Iscrizione dei figli al primo anno di scuola secondaria di primo grado € 100,00;
2) Iscrizione dei figli al primo anno di scuola secondaria di secondo grado € 150,00 (solo per la durata quinquennale);
3) Iscrizione dei figli al primo anno di università (sia triennale che quinquennale) € 300,00.
Per usufruire del sussidio l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere inoltrata mediante la compilazione L8_ISCRIZIONE SCUOLA, stampata, firmata in originale e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L9) Mensa scolastica primo anno scuola primaria
Sussidio una tantum a favore dei lavoratori che sostengono la spesa per la mensa scolastica del figlio che frequenta il primo anno della scuola primaria (ex prima elementare). Il contributo è pari ad un massimale di € 100,00, unicamente nell’arco del primo anno scolastico.
Nel caso che entrambi i genitori figurino come dipendenti in aziende del settore, la domanda può essere inoltrata esclusivamente da uno solo di essi.
Per usufruire del sussidio l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere presentata entro 60 giorni dalla ricevuta attestante l’avvenuto pagamento, nel caso di più ricevute durante l’anno scolastico, la domanda deve essere presentata entro 60 giorni del pagamento dell’ultima ricevuta.
La domanda deve essere inoltrata mediante la compilazione della modulistica L9_MENSA SCOLASTICA e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L10) Protesi oculistiche, acustiche, odontoiatriche, ortopediche
Sussidio a favore dei lavoratori a fronte di spese sostenute, “solo per il fabbisogno personale”, per l’acquisto di protesi oculistiche / acustiche / odontoiatriche / ortopediche (occhiali da vista e lenti a contatto da vista (esclusi i liquidi per lenti a contatto); apparecchi acustici; plantari, calzature, tutori e altre protesi ortopediche temporanee o definitive, ecc.) nei limiti di importo di seguito specificati:
1) protesi oculistiche relative alle sole lenti massimo € 50,00 all’anno, per una spesa minima di € 150,00;
2) protesi acustiche rimborso massimo € 50,00 all’anno, per una spesa minima di € 150,00;
3) protesi odontoiatriche rimborso massimo € 100,00 all’anno, per una spesa minima di € 500,00;
4) protesi ortopediche rimborso massimo € 50,00 all’anno, per una spesa minima di € 100,00.
Per usufruire del sussidio l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere presentata entro 60 giorni dalla ricevuta attestante l’avvenuto pagamento.
La domanda deve essere inoltrata mediante la compilazione della modulistica L10_PROTESI e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

L11) Bonus Bebè (nascita/adozione/affidamento)
Ai lavoratori dipendenti di aziende appartenenti ai settori Agenzie di Sicurezza Sussidiaria Non Armata e degli Istituti Investigativi per la nascita, adozione o affidamento di un figlio (per adozioni e affidamenti fino a tre anni di vita del bambino), viene corrisposto un contributo di € 300,00 per l’acquisto di generi per l’infanzia (pannolini, latte, cura del bambino ecc.). Il contributo è concesso una sola volta nell’anno solare (1/1 – 31/12).
Nel caso che entrambi i genitori figurino come dipendenti in aziende del settore, la domanda può essere inoltrata esclusivamente da uno solo di essi.
Per usufruire del sussidio l’Azienda e il/la dipendente devono risultare in regola con il versamento delle quote contributive ed associative da almeno sei mesi prima della data della domanda.
La domanda deve essere inoltrata mediante la compilazione della modulistica L11_BONUS BEBE’ e corredata con la documentazione richiesta nella stessa.

AZIENDA

Sussidi a favore delle AZIENDE ISCRITTE all’Ente Bilaterale ENBISIT

A1) Formazione
Sussidio per corsi di formazione
L’Ente Bilaterale ENBISIT eroga un contributo a titolo rimborso spese “una tantum” entro il limite massimo annuo di:

  • € 920,00 fino a 15 dipendenti
  • € 1.420,00 da 16 a 30 dipendenti
  • € 1.920,00 da 31 a 60 dipendenti
  • € 2.420,00 da 61 a 100 dipendenti
  • € 2.920,00 da 101 e oltre

alle aziende iscritte ai corsi di formazione di seguito indicati:

  • FORMAZIONE E INFORMAZIONE GENERALE (artt. 36 e 37 D.Lgs. n. 81/2008)
  • PRIMO SOCCORSO (art. 45 D.Lgs. n. 81/2008)
  • AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO
  • ANTINCENDIO RISCHIO BASSO E MEDIO (art. 46 D.Lgs. n. 81/2008)
  • R.S.P.P. ATTIVITà A RISCHIO BASSO (art. 34 D.Lgs. n. 81/2008)
  • R.L.S. (art. 47 D.Lgs. n. 81/2008)
  • AGGIORNAMENTO CORSO R.L.S.
  • LINGUE STRANIERE – CORSO BASE
  • OPERATORI DI SICUREZZA – EX BUTTAFUORI (Legge n. 94/2009)

Per le modalità di accesso e la modulistica si rinvia al “Regolamento per Richiesta Contributi per la Formazione” pubblicato nella sezione “modulistica” del sito www.enbisit.it.

A2) Promozione Sistemi di Qualità
Sussidi per la promozione sistemi di qualità
Allo scopo di stimolare la crescita e il consolidamento delle aziende, l’Ente Bilaterale eroga contributi a fronte di costi sostenuti per ottenere la certificazione dei sistemi di qualità seconde le norme UNI EN ISO 9001:2008, ISO 14000, OHSAS 18000, SA 8000 e ISO 22000. Il sussidio concesso non potrà essere superiore a € 1.500,00 e comunque non dovrà superare il 50% dell’intero ammontare dei costi sostenuti. Per richiedere il sussidio le imprese interessate debbono essere iscritte all’Ente Bilaterale e in regola con i versamenti contributivi e delle quote associative da almeno sei mesi, e devono inoltrare domande all’Ente Bilaterale secondo il modulo predisposto, entro 60 giorni dal termine dell’intervento. Alla domanda deve essere allegata una nota illustrativa dell’intervento e copia delle fatture relativa ai costi sostenuti.

A3) Certificazione Contratti di Lavoro
Rimborso certificazione contratti di lavoro
Le aziende iscritte all’Ente Bilaterale ENBISIT che dovessero certificare i contratti di lavoro alla Commissione Unitaria di Certificazione presso l’Ordine dei Consulenti del Lavoro competente per territorio potranno richiedere un rimborso all’Ente Bilaterale nella misura del 70% del costo sostenuto per la certificazione.